Google+ Briciole Dolci e Salate: 2013

domenica 15 dicembre 2013

Ricetta Mince Pies

Questa mattina mi sono dedicata alla preparazione delle Mince Pies, dei dolcetti tradizionali inglesi che si consumano nel periodo natalizio. 

Le Mince Pies sono molto saporite, per via del ricco ripieno, e grazie alle spezie sono anche profumate, tra l'altro, si presentano molto bene, diventando così un dolcetto ideale da offrire ai propri ospiti. 



Ho provato varie ricette e varianti, quella che deciso di postare è una ricetta che ho annotato seguendo la trasmissione televisiva Casa Alice, che trovo gustosa e fedele alla tradizione. 

INGREDIENTI

Per la pasta brisé
  • 225 g di farina 00 
  • 140 g di burro freddo
  • acqua fredda
Per il ripieno
  • 125 g di zucchero di canna non raffinato
  • 125 g di sidro di mele o pere
  • 500 g di mele stark pulite e tagliate a dadini
  • 1 cucchiaino di spezie miste
  • 125 g di uva di Corinto
  • 125 g di uvetta sultanina
  • 35 g di uvetta bionda
  • 50 g di mandorle tritate
  • 1 buccia di limone grattugiata



PREPARAZIONE

Preparate la pasta brisé mettendo la farina a fontana su un piano di lavoro, aggiungete il burro freddo tagliato a cubetti e lavorate fino ad ottenere un impasto sabbioso. Formate nuovamente una fontana e aggiungetevi dell'acqua fredda poco a poco, fino ad ottenere un impasto sodo. Ricopritelo con pellicola e lasciatelo riposare in frigo per un paio d'ore.

Ora passate alla preparazione del ripieno. Mettete tutti gli ingredienti in padella e fateli cuocere a fuoco basso per 45 minuti, se necessario aggiungete dell'altro sidro. 

Ora stendete la pasta brisé, coppatela e foderate dei piccoli stampini. Riempiteli con il ripieno solo quando si sarà raffreddato completamente. Coppate anche le stelline che serviranno da coperchio alle Mince Pies e infornate a 180° per 10-15 minuti.  

lunedì 2 dicembre 2013

Torta Tartarughe Ninja

Buon pomeriggio :) questo fine settimana mi sono dedicata alla preparazione di una torta, ancora una volta il tema col quale mi sono confrontata viene dal mondo dei cartoni animati, sto parlando della mitiche Tartarughe Ninja!

L'ordine era per una torta super cioccolatosa e così ho preparato una Mud Cake (qui la ricetta) che ho farcito con una crema realizzata con panna, mascarpone e nutella e resa croccante da una manciata di cereali ricoperti di cioccolato fondente. Che ve ne pare?  





mercoledì 27 novembre 2013

Ricetta Pudding di Jamie Oliver

Mi scuso con tutti i miei lettori se non ho aggiornato tanto spesso il blog in quest'ultimo mese, ma come avrà intuito chi mi segue sugli altri social network (Facebook, TwitterInstagram) sono stata fuori città e precisamente a Londra!

Ho amato molto questa città, affascinante e piena di vita, mi è piaciuto anche assaggiare vari piatti tipici come il pie ai funghi, l'arrosto di maiale con uovo fritto, fish 'n chips e dulcis in fundo il pudding. Quest'ultimo l'ho gustato in uno dei ristoranti di Jamie Oliver, precisamente quello a Covent Garden, l'ho trovato talmente delizioso che ho cercato la ricetta originale per postarvela. Non immaginavo che questo Sticky Toffee Pudding potesse essere così buono, dovete assaggiarlo anche voi!!!

Jamie Oliver a Covent Garden.

Sticky Toffee Pudding di Jamie Oliver.

Qui sotto troverete alcune foto dei piatti che ho gustato a Londra e la ricetta ;)

Fish 'n Chips.
Tipico pub inglese.

Il Pie ai funghi


Bistecca di maiale con uova fritte.

Hot Dog con bacon e formaggio.


Ricetta Sticky Toffee Pudding

INGREDIENTI

  • 225 g di datteri freschi snocciolati 
  • 1 cucchiaino di bicarbonato 
  • 85 g di burro morbido 
  • 170 g di zucchero semolato 
  • 2 uova grandi 
  • 170 g di farina 
  • ¼ di cucchiaino di cannella in polvere 
  • 2 cucchiai di ovomaltina 
  • 2 cucchiai di yogurt naturale 
Per la salsa al caramello
  • 115 g di burro 
  • 115 g di zucchero muscovado 
  • 140 ml di panna 

PREPARAZIONE

Preriscaldate il forno a 180°.

Mettete i datteri in una ciotola con il bicarbonato di sodio e coprite con 200ml di acqua bollente . Lasciate riposare per un paio di minuti per farli ammorbidire e poi scolateli . Tritate i datteri in un robot da cucina fino ad ottenere una purea. Nel frattempo montate il burro e lo zucchero poi aggiungete le uova, la farina, la cannella e l'ovomaltina. Mescolate bene, quindi aggiungete lo yogurt e la purea di datteri.

Versate in una tortiera imburrata e cuocere in forno per 35 minuti.

Mentre il pudding è in cottura, preparate la salsa al caramello mettendo il burro, lo zucchero e la panna in un pentolino a fuoco basso fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto e la salsa non si sarà addensata e colorita.

Servite lo Sticky Toffee Pudding ancora tiepido, versandovi sopra la salsa mou. 






sabato 9 novembre 2013

Torta: Benvenuti nella giungla

Salve a tutti!!! Oggi vi posto le foto dell'ultima torta che ho realizzato.

Si trattava di un compleanno di un bambino così ho realizzato per la base una torta paradiso e un biscotto a cioccolato, per la farcitura una ganache a cioccolato bianco e una chantilly al cioccolato fondente. La copertura come vedete è in pasta di zucchero, l'ho decorata scegliendo il tema della giungla e utilizzando la tecnica 2D invece della classica 3D. Fatemi sapere cosa ne pensate!!!











venerdì 1 novembre 2013

Ricetta: il curry

Ciao a tutti! Come promesso nel post sulla curcuma vi lascio la ricetta per preparare il curry e quella per realizzare un olio aromatico con questa utilissima spezia. Fatemi sapere cosa ne pensate!

Curry è sinonimo di cucina indiana! Si tratta di una miscela di spezie il cui ingrediente principale è la curcuma.


Curry in polvere

INGREDIENTI
  • 2 cucchiai di semi di cumino interi, tostati
  • 2 cucchiai di semi interi di cardamomo, tostati
  • 2 cucchiai di semi interi di coriandolo, tostati
  • 1/4 tazza di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaio di senape in polvere
  • 1 cucchiaino di pepe di Caienna
PREPARAZIONE

Mettete tutti gli ingredienti in un contenitore con un coperchio ermetico e agitate per combinarli. 
Conservate in un luogo fresco e asciutto per un massimo di 6 mesi. Al momento dell'uso, macinate e aggiungete ai piatti.


Olio aromatico alla curcuma per uso alimentare
INGREDIENTI
  • 500 ml di olio extravergine di oliva
  • 3 cucchiai di curcuma in polvere.
PREPARAZIONE

Versate l'olio in un barattolo di vetro con coperchio ermetico e mescolate la curcuma. 

Chiudete e lasciate macerare per una settimana, semplicemente agitando il barattolo una volta al giorno. All'ottavo giorno travasate il tutto in una bottiglia scura senza muovere la curcuma depositata sul fondo.

martedì 29 ottobre 2013

Corso di pasticceria

Buongiorno! Come vi avevo anticipato anche sulla mia pagina Facebook questo autunno porterà con sè grosse novità sulle quali sarete aggiornati costantemente. ^_^ 

La novità di cui voglio parlarvi oggi è che terrò un CORSO DI PASTICCERIA adatto a tutti gli appassionati, a chi già si ritiene bravo ma vuole migliorare le proprie tecniche e scoprire tanti segreti e a chi, invece, non ha mai messo piede in cucina!

Si partirà dai rudimenti, come ad esempio l'illustrazione e l'utilizzo delle macchine di un laboratorio di pasticceria, fino ad arrivare alla preparazione di dolci deliziosi...

Fate in fretta perché i posti sono limitati per garantirvi la massima attenzione! Ah, dimenticavo, il CORSO DI PASTICCERIA si svolgerà ad Avellino, non mancate!

Nell'immagine qui sotto potrete scoprire una parte del programma ma per avere maggiori info o per prenotare potrete chiamare al numero 320 7847554, scrivere al mio indirizzo di posta: bricioledolciesalate@gmail.com oppure a tizianafree@gmail.com 





sabato 26 ottobre 2013

La curcuma, l'ingrediente principale del curry

Ho deciso di fare un piccolo excursus nel mondo delle spezie, in passato vi ho parlato della cannella oggi invece vi parlerò della curcuma!

Per più di 2000 anni in India con questa radice è stata colorata la tunica dei monaci buddisti oltre a rappresentare prosperità e purificazione.

La curcuma appartiene alla stessa famiglia dello zenzero e del cardamomo. Si ricava schiacciando e polverizzando il fusto sotterraneo della pianta curcuma Longa. Possiede molte proprietà anche curative, a cominciare da quelle digestive. Uno dei suoi tanti componenti è davvero importante: la curcumina.Viene, infatti, estratta ed in formula concentrata viene utilizzata in medicina come trattamento per un gran numero di malattie. È essenzialmente un bioprotettore, previene la formazione di radicali liberi e neutralizza quelli già esistenti. È anche un antipertensivo, antinfiammatorio, anticoagulante, antidiabetogeno, ipocolesterolemizzante. 
Alcuni studi hanno portato ad affermare che la curcumina svolge importanti attività antitumorali e soprattutto inibisce la proliferazione delle cellule tumorali. Inoltre, associata ai chemioterapici ne potenzia l’azione. I ricercatori americani dell’Università del Missouri hanno affermato, attraverso la rivista North American Menopause Society, che la curcuma protegge le donne in menopausa sottoposte alla terapia ormonale sostitutiva dal tumore al seno. L’American Academy of Pain Management, in un documento redatto dal dr Randy J. Horwitz, afferma che la curcuma è uno dei più potenti antinfiammatori naturali presenti al mondo. La dottoressa Natalie Kling di Los Angeles (nutrizionista e naturopata) consiglia l’uso della curcuma come antidolorifico naturale contro i dolori articolari. Infatti la spezia è stata oggetto di studio per verificare l’efficacia nella cura dell’artrite reumatoide. 

Pertanto, come confermano molti studi, si può affermare che la curcumina è un vero e proprio elisir di lunga vita arrivando finanche a rallentare i processi di invecchiamento. Ma vi dirò di più, la curcumina possiede spiccate proprietà dimagranti, in quanto può contribuire a contrastare l’eccessivo accumulo di grassi nei tessuti adiposi.

La curcuma si può integrare nella dieta assumendone due cucchiaini al giorno. Si può aggiungere alla pietanza sia in cottura che alla fine (in cottura non si degradano le sue proprietà), allo yogurt, ai formaggi freschi, si possono insaporire le salse. E’ consigliabile assumerla con cibi grassi o con olio, burro ed associata al pepe nero o al tè verde il suo assorbimento migliora in maniera esponenziale.

Conservatela in vetro, rigorosamente scuro e con chiusura ermetica, soffre infatti la luce e l’umidità.

N.B.: le persone che soffrono di calcoli biliari devono astenersi dal consumo di curcuma perché potrebbe peggiorare il decorso della malattia.

La Curcuma può aumentare le qualità di piatti quali zuppe, primi piatti, contorni, a base di pesce e carne, formaggi, frutta ma anche insalate e verdure, è spesso utilizzata per insaporire il riso basmati e come base per condimenti con più ingredienti.

Vi lascio una ricetta qui di seguito e in settimana ne aggiungerò qualcun'altra!

La curcuma costituisce l'ingrediente principale del Curry, un preparato di spezie tipico della cucina indiana.


Frullato disintossicante


INGREDIENTI

·         1 banana matura
·         mezza tazza di mango tagliato a cubetti
·         una tazza di succo d’arancia
·         1 cucchiaio di olio di cocco
·         un quantitativo pari a un acino di zenzero fresco
·         mezzo cucchiaino di curcuma in polvere
·         1/4 di latte di cocco (in barattolo)
·         mezza tazza d’acqua.

PREPARAZIONE

Frullate insieme la banana, il mango, lo zenzero fresco sbucciato con l’olio di cocco, il succo d’arancia e la curcuma. Quando il tutto si sarà polverizzato finemente aggiungete il latte di cocco e l’acqua, quindi frullate un’ultima volta e servite con una cannuccia.

lunedì 14 ottobre 2013

Ricetta: Cookies Montersino

Perdonate la mia assenza dal blog per tutto questo tempo ma sono stata molto impegnata per via della laurea di mia figlia! Come avevo promesso anche sulla mia pagina Facebook quella che vi posto questa sera è la ricetta dei cookies di Luca Montersino, tratta dal suo libro "Le dolci tentazioni". Seguendola preparerete dei biscotti molto fragranti e profumati, provare per credere!!!



INGREDIENTI PER 30 COOKIES

  • 300 g di burro
  • 225 g di zucchero di canna grezzo
  • 120 g di uova intere
  • 30 g di miele
  • 200 g di cioccolato in gocce
  • 450 g di farina debole
  • 6 g di baking
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 g di sale
PREPARAZIONE

Montate leggermente il burro a temperatura ambiente con lo zucchero di canna, la vaniglia, il miele e il sale. unite poi a filo le uova intere, la farina con il baking e infine le gocce di cioccolato.

Mettete il composto in un sac-à-poche munito di bocchetta liscia e formate degli spuntoncini sulla carta da forno, come nell'immagine qui di seguito:

Lasciate un po' di spazio tra un cookie e l'altro e appiattite con le dita le eventuali punte sulla superficie.


Infornate a 180° per circa 15 minuti.


domenica 22 settembre 2013

Ricetta: Cioccomerenda

Buona domenica a tutti! Il post di oggi è dedicato alle mamme e ai loro bambini, specialmente a quelli che non amano fare colazione... Con la ricetta che leggerete qui di seguito potrete preparare una merenda golosa - per via del cioccolato - ma anche magra perché non ha burro né olio e soprattutto completa per via della frutta (l'arancia e le mandorle). Grazie ai suoi ingredienti e alla facilità di preparazione questo dolce sarà in grado di mettere d'accordo mamma e figli in fatto di colazione, altro che merendine!!!

Oltre alla granella potete aggiungere anche le perle di cioccolato per intensificare il sapore della torta.


INGREDIENTI

  • 500 g di ricotta
  • 320 g di zucchero
  • 200 g di farina per dolci
  • 150 g di fecola
  • 100 g di mandorle tritate grossolanamente
  • 100 g di cioccolato tritato grossolanamente
  • 50 g di cacao
  • 3 uova
  • polpa di un'arancia 
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero in granella per decorare
  • perle di cioccolato per decorare (facoltativo)

PREPARAZIONE

Mettete nel frullatore la ricotta, lo zucchero e la polpa dell'arancia al netto delle parti bianche.

Aggiungete le uova e frullate ancora.

Unite tutte le polveri (le farine, il cacao, il lievito, la cannella) mescolatele per bene e setacciatele unendole al composto. Se risulterà troppo denso aggiungete un paio di cucchiai di latte. Unite il cioccolato e il pizzico di sale e mescolate ancora.

Mettete il tutto in una teglia capiente (la torta verrà alta) foderata di carta da forno, ricoprite con la granella di zucchero e le perle di cioccolato e infornate per 50/60 minuti a 180°.

Scegliete una teglia alta e capiente per infornare la cioccomerenda. 

sabato 14 settembre 2013

Ricetta: Torta con le Mele

Niente di più gustoso in un pomeriggio un po' nuvoloso come questo che una bella torta con le mele. Di questo fantastico dolce ci sono moltissime varianti e anche io ne conosco e preparo diverse a seconda di come la desidero. Utilizzando la ricetta che vi propongo oggi verrà fuori una torta alta - una sorta di panettone - molto saporita e profumata ma soprattutto molto soffice.

La torta con le mele può essere servita con una pallina di gelato alla panna.


INGREDIENTI per una tortiera alta da 24 cm di diametro
  • 300 g di farina per dolci
  • 150 g di mandorle tritate grossolanamente
  • 220 g di zucchero
  • 150 g di ricotta
  • 90 g di olio di arachidi 
  • 3 uova
  • 1 yogurt intero
  • 1 limone biologico
  • 4/5 mele Gala
  • 1 bustina di lievito
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero di canna per guarnire

PREPARAZIONE

Per prima cosa lavate il limone, grattugiatene la buccia e mettetela in serbo per dopo. Sbucciate le mele e tagliatele a fettine, spruzzatele con il succo del limone appena grattugiato. 

Mettete la ricotta e lo zucchero in un recipiente e passateli con il frullatore, aggiungete le uova, amalgamate e aggiungete ancora l'olio e lo yogurt, frullate ancora. 

In una ciotola a parte mettete le farine, il lievito e la cannella e mescolate per bene. Aggiungete le polveri al composto liquido, se risulterà troppo denso basteranno un paio di cucchiai di panna o latte. 

Completate aggiungendo la buccia di limone grattugiata e un pizzico di sale. Mettete il composto ottenuto in una teglia imburrata e infarinata, ricoprite la superficie con le fettine di mela disposte a raggiera e spolverate con lo zucchero di canna.

Infornate per circa 40 minuti a 180°, mi raccomando fate la prova dello stuzzicadenti prima di spegnere il forno!

Un piccolo suggerimento: per rendere la torta con le mele più bella e saporita, ma anche per farla conservare un po' più a lungo, potete spennellare le mele con della marmellata di albicocche quando è ancora tiepida. 

sabato 7 settembre 2013

Ricetta: Pizzelle con fiori di zucca e coppa

Ieri, come ogni venerdì, mi sono recata dalla mia negoziante di fiducia ed ho comprato una serie di verdure biologiche tra cui anche dei meravigliosi fiori di zucca. Stamattina mi sono dedicata alla loro preparazione, ho deciso di realizzare qualcosa di sfizioso, che potesse andare bene anche come aperitivo, e così son venute fuori queste pizzelle con fiori di zucca e coppa di cui qui sotto potete leggere la ricetta!

Le pizzelle con i fiori di zucca sono la ricetta ideale per un aperitivo. 

INGREDIENTI
  • 300 g di farina Petra 3 (oppure farina 0 per pane o pizza)
  • mezzo cubetto di lievito di birra
  • 1 uovo
  • 100 g di caciocavallo affumicato (oppure asiago o emmental o altro formaggio morbido)
  • 50 g di coppa di maiale (o altro salume di vostro gradimento)
  • acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di malto d'orzo (va bene il miele se non avete il malto)
  • 1 macinata di pepe fresco
  • 4-5 g di sale
  • 20 fiori di zucca
  • olio evo

PREPARAZIONE

Pulite e lavate i fiori di zucca eliminando il pistillo e i sepali (quelle foglioline verdi attaccate al calice) e lasciateli gocciolare a testa in giù.

Impastate la farina col mezzo cubetto di lievito e il cucchiaio di malto ed aggiungete poco alla volta acqua a 18° finché non otterrete un impasto morbido ma non troppo fluido. Aggiungete l'uovo, il formaggio tagliato a cubetti, il salame a pezzettini piccoli, il sale e il pepe, infine le striscioline di fiori di zucca.

Coprite con della pellicola la ciotola contenente l'impasto e lasciate lievitare. Quando esso sarà raddoppiato preparate una casseruola con abbondante olio extra vergine di oliva e mettetela sul fuoco. Formate le pizzelle con l'aiuto di due cucchiai e calatele nell'olio bollente. Ecco pronte le pizzelle con fiori di zucca e coppa, non vi resta che asciugarle dall'olio e servirle calde!

sabato 31 agosto 2013

Ricetta: Carpaccio di zucchine

Dopo il grande successo che ha riscosso la ricetta della zucca marinata a crudo ho deciso di postare un altro piatto ideale per un antipasto sfizioso ed originale: il carpaccio di zucchine

Il carpaccio di zucchine si presenta molto bene al piatto.


INGREDIENTI per 8 persone

  • 4 zucchine molto fresche
  • 50 g di rucola
  • 4 cucchiai di pinoli
  • 4 cucchiai di nocciole
  • fior di sale
  • pepe nero
  • limone
  • olio evo
PREPARAZIONE

Lavate con cura le zucchine e affettatele con la buccia utilizzando la mandolina.

Preparate un battuto di olio, fior di sale e limone.

Disponete uno strato di fette sottili di zucchine in un recipiente rettangolare dai bordi alti per la marinatura e col spennellatevi un po' di battuto. Procedete in questo modo finché non avrete esaurito tutte le fette di zucchine.

Lasciate marinare almeno 20 minuti.

Al momento di servire, disponete le zucchine marinate in un piatto da portata in maniera ordinata, al centro porre la rucola, i pinoli e le nocciole che avrete precedentemente tostato (mi raccomando prestate attenzione a non bruciare e a non far cacciare l'olio alla frutta secca), condite il tutto con olio e una macinata di pepe.

Non resta che mettersi a tavola e mangiare il carpaccio di zucchine!

Scegliete un bel piatto da portata e ricopritelo con il vostro carpaccio di zucchine.



giovedì 22 agosto 2013

Ricetta: zucca marinata a crudo

Dopo una breve pausa per la settimana di Ferragosto eccomi di nuovo all'opera! La ricetta che vi propongo oggi è un piatto fresco, adatto per questi giorni di fine estate, si tratta della zucca marinata a crudo, una pietanza che potrete servire come antipasto o come contorno.

La zucca marinata a crudo è un antipasto o un contorno sfizioso.


INGREDIENTI

  • 300 g di zucca
  • 100 g di aceto di mele
  • 100 g di vino bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere o macinato fresco
  • 1/2 cucchiaino di senape
  • 1 grattugiata di buccia di limone
  • 1 pizzico di cannella
  • qualche cucchiaio di aceto balsamico a seconda di quanto dolce si voglia il piatto
  • sale
  • pepe
  • qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • menta prezzemolo
  • peperoncino (se gradito)

PREPARAZIONE

Pulite la zucca, lavatela e affettatela con la mandolina.

Preparate la vinaigrette inserendo tutti gli ingredienti tranne la zucca, la menta, il prezzemolo e il peperoncino. 

In un recipiente rettangolare stendete un cucchiaio di marinatura e disponete la zucca in maniera ordinata formando uno strato, ricopritela con qualche foglia di menta e prezzemolo, con un po' di peperoncino e un altro cucchiaio di marinatura, procedete poi a formare un altro strato di zucca. Continuate così fin quando non l'avrete terminata. 

Fate riposare una notte in frigorifero, servite il giorno dopo accompagnata da qualche filo di erba cipollina, qualche cappero e qualche filetto di acciuga. 

Decorate il piatto con qualche filo di erba cipollina e dei capperi.

venerdì 9 agosto 2013

Ricetta Gelato alla nocciola

Con queste temperature il gelato è l'ideale! Ne ho approfittato perciò per acquistare una gelatiera con la quale mi sto sbizzarrendo a creare i gusti più fantasiosi... Quella che vi propongo oggi però è la ricetta di un classico, il gelato a nocciola - il mio gusto preferito - del maestro Maurizio Santin.

Se non avete la gelatiera non preoccupatevi poiché potete ugualmente preparare un ottimo gelato a nocciola!

La ricetta del maestro Santin per il gelato alla nocciola è semplice e buonissima.


INGREDIENTI
Per la crema base utile per la preparazione di tutti i gelati a crema

  • 800 g di latte
  • 8 tuorli
  • 250 g di zucchero
  • 800 g di panna liquida fresca
  • 325 g di latte condensato
  • 1 bacca di vaniglia 
Per il gelato a nocciola
  • 1 dose di crema base
  • 4-5 cucchiai di pasta di nocciole
PREPARAZIONE

Come prima cosa preparate la crema che potrete conservare anche in frigo per qualche giorno. 

Versate il latte in una casseruola d'acciaio e unite la vaniglia, appena sarà arrivato a bollore spegnete il gas. Lavorate brevemente tuorli e zucchero, continuando a mescolare unite il latte bollente, la panna liquida e il latte condensato.

Cuocete il composto a fuoco dolce fino al primo accenno di bollore.

A questa dose di crema - quando è ancora calda - aggiungete i 4-5 cucchiai di pasta di nocciole emulsionando con un mixer a immersione. Fate raffreddare e mettete in gelatiera o in freezer, in quest'ultimo caso premuratevi di mescolare il gelato ogni quarto d'ora. 

P.S. se volete preparare la pasta di nocciole procedete così: tostate leggermente le nocciole in forno, tritatele con un cutter potente fin quando le nocciole non cacceranno l'olio e non si otterrà una pasta.


sabato 27 luglio 2013

Ricetta: Angel Cake

Eccomi qua a postare la ricetta dell'Angel Cake di Luca Montersino proprio come avevo promesso sulla mia pagina di Facebook!

L'Angel Cake è una torta sofficissima che può essere gustata con molte farciture.


La preparazione di questo dolce è davvero semplice, l'unica accortezza da avere è quella di utilizzare il recipiente apposito per Angel Cake. Se non lo avete, potete utilizzare una teglia alta con il buco al centro, ci sarà bisogno in tal caso di imburrarne il fondo e, inoltre, dovrete escogitare un modo per riuscire a capovolgerlo riuscendo a far prendere aria al dolce (si potrebbe ad esempio mettere su una griglia poggiata alle due estremità su dei bicchieri). Il recipiente dell'Angel Cake è infatti dotato di 3 prolungamenti che servono proprio a questo scopo.

Il recipiente per l'Angel Cake ha la base rimovibile.



Se capovolto il recipiente per l'Angel Cake non toccherà la superficie.

INGREDIENTI
  • 360 g di albumi tiepidi (40°)
  • 350 g di zucchero
  • 150 g di farina
  • 10 g di amaretto 
  • 5 g di cremor tartaro
  • 2 g di sale
  • 1 bacca di vaniglia
  • buccia di limone grattugiato


PREPARAZIONE

Mettere insieme in planetaria gli albumi tiepidi con 200 g di zucchero e montare a meringa consistente.

Mescolare tutte le polveri e aggiungerle alla meringa un po' per volta spatolando dal basso verso l'alto.

Unire l'amaretto e la vaniglia e mettere il composto nel tegame per l'Angel Cake non imburrato.

Infornate a 170° per 20 minuti circa. Appena cotto cacciare dal forno e capovolgere altrimenti la torta si sgonfierà! Quando si sarà raffreddato per bene potrete cacciarlo facilmente dal tegame grazie alla base rimovibile ma passate prima un coltello lungo il bordo per evitare che si rompa.

Ora potrete procedere alla farcitura e alla decorazione!

La mia Angel Cake è farcita con chantilly al limone e frutti di bosco.

sabato 20 luglio 2013

Ricetta: tagliatelle al basilico con ragù dell'orto

Buon pomeriggio a tutti! Per il post di oggi ho deciso di proporvi un primo piatto davvero molto buono, da realizzare durante queste giornate estive: le tagliatelle al basilico con ragù dell'orto.

Se lo preferite, invece del ragù di verdure potrete condire le tagliatelle con del pesto alla genovese.


INGREDIENTI per 4 persone

Per la pasta:

  • 350 g di farina di semola
  • 150 g di farina 00
  • 3 uova
  • 1 abbondante manciata di foglie di basilico
  • sale grosso q. b.
Per il ragù:
  • 2 zucchine
  • 10 pomodorini secchi
  • 10 fiori di zucca
  • 2 fette di prosciutto crudo
  • 2 peperoni cruschi
  • 100 g di philadelphia
  • 1 cipollina fresca
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 manciata di capperi
  • sale, olio, pepe
  • parmigiano
PREPARAZIONE

Lavate ed asciugate per bene le foglie di basilico, frullatele insieme a 200 g di farina di semola e qualche grano di sale grosso. Unite alla restante farina e aggiungete le uova.

Impastate e formate un bel panetto. Ricopritelo con una ciotola capovolta oppure con della pellicola.

Fate riposare almeno 30 minuti.

Nel frattempo potrete procedere con la preparazione della salsa. 

Mettete in un tegame dell'olio con la cipolla tritata e lo spicchio d'aglio, fate rosolare, se necessario - per non far bruciare la cipolla - aggiungete un cucchiaio d'acqua.

Tagliate a julienne le zucchine scartando la parte centrale e aggiungetele nel tegame, unitevi i pomodorini secchi tagliati a metà e i capperi precedentemente sciacquati.

Pulite i fiori di zucca e sfilettateli con le mani, aggiungeteli al resto insieme al prosciutto crudo tagliato a striscioline e al philadelphia. Per far scogliere bene il formaggio sarà necessario un cucchiaio di acqua calda, potrete usare un poco dell'acqua che nel frattempo avrete messo sul fuoco per cuocere la pasta. Togliete il condimento dal fuoco, salatelo e pepatelo e eliminate l'aglio.

Passate a stendere la pasta, tirate una sfoglia non troppo sottile e tagliate con lo sperone o col coltello le tagliatelle delle spessore desiderato. 

Calate la pasta in acqua bollente e nel frattempo in un padellino riscaldate un paio di cucchiai di olio, tagliate a pezzetti i peperoni cruschi eliminando i semi. Metteteli nel padellino non appena l'olio sarà ben caldo ma fate attenzione perché bruciano facilmente e diventano molto amari, basteranno, infatti, pochi minuti.

Scolate la pasta bene al dente e mettetela nel tegame con il condimento, unitevi anche i peperoni cruschi e saltatela per bene, per finire una spolverata di parmigiano e voilà le vostre tagliatelle al basilico con ragù dell'orto sono pronte da gustare!




martedì 9 luglio 2013

Ricetta: praline di mandorle e nocciole

Anche d'estate non rinuncio mai al cioccolato e perciò ho deciso di proporvi questa ricetta per preparare delle ottime praline con mandorle, nocciole e miele di castagno il tutto profumato all'alloro.
Ho carpito la ricetta dal bravissimo maestro Giuseppe Giuliano durante un corso di pasticceria siciliana, proprio quel maestro dal quale ho tratto la ricetta della cassata siciliana che vi ho postato qualche tempo fa.


Preparare le praline di mandorle e nocciole è molto semplice e il risultato è garantito!


INGREDIENTI
  • 185 g di farina di mandorle
  • 185 g di farina di nocciole tostate
  • 375 g di zucchero a velo (senza amido)
  • 50 g di acqua (messa in infusione precedentemente con una foglia di alloro)
  • 50 g di confettura di albicocca
  • 50 g di miele di castagno
Per la definizione:
q.b. cioccolato al latte
q.b. nocciole tostate in polvere

PROCEDIMENTO
Miscelate le polveri di nocciole e mandorle con lo zucchero a velo, impastate velocemente con l'acqua e il miele, formate delle piccole sfere, velate con del cioccolato al latte e fate aderire alle praline le nocciole tostate in polvere.

Non vi resta che gustarle, mi raccomando se fa troppo caldo non dimenticate di tenerle al fresco.

martedì 2 luglio 2013

Ricetta: confettura di ciliege


Ciliegie, ciliegie, ciliegie…… splendidi rubini rosso fuoco invadono la mia cucina!
Prima di tutto la scorpacciata, con annesso mal di pancia. Ma chi se ne frega, mi piacciono da morire e io non resisto alle tentazioni.
Poi….. confettura a go go e siccome a soffrire prima e godere poi, non posso essere solo io vi posto gentilmente la ricettina.
Io sono andata avanti di 2 Kg alla volta, voi fate come credete o potete: basta ridurre o aumentare le dosi:

CONFETTURA DI CILIEGIE



INGREDIENTI

  • Kg 2 di ciliegie snocciolate
  • Kg 1 di zucchero
  • 2 limoni
  • 1 Stecca di cannella
  • 10 bacche di cardamomo
  • 1 bacca di anice stellato
  • g 8 di agar agar se in polvere oppure g 12 se in fiocchi o fili


Prima di passare al procedimento volevo precisare due cose, la prima riguarda la quantità di zucchero usata. Potete tranquillamente ridurla a vostro piacere ricordando sempre che, comunque lo zucchero è un ottimo conservante e inibisce la proliferazione di batteri.
La seconda riguarda l’agar agar che vi permetterà di ridurre i tempi di cottura in maniera considerevole. L’agar agar è un polisaccaride, derivato da vari tipi di alghe rosse, in grado di trasformare i liquidi in gelatina. Lo trovate in erboristeria sia nella versione più naturale in fiocchi o fili  ma meno gelificante, sia in polvere. E’ naturale e potete usarlo come un normale gelificante al posto della colla di pesce. L’unica attenzione è che si scioglie intorno agli 80°-90°   mentre le temperature di solidificazione sono tra i 30° - 40° e poiché è termoversibile, se il preparato non è della consistenza giusta si può risciogliere ed aggiungere altro agar agar.

PROCEDIMENTO

Mettere le ciliegie e lo zucchero in una capiente pentola. Spremere i limoni e versare il liquido sulle ciliegie. Preparate un sacchetto con le spezie e introducetevi anche una cucchiaiata di noccioli ed una manciata di peduncoli. Legato va anch'esso in pentola. Portate ad ebollizione e lasciate andate per 30 minuti. Con la schiumarola eliminate la schiuma che via via va formandosi. Una decina di minuti prima sciogliete l’agar agar in una piccola quantità di acqua e portate a bollore. Fate bollire per 5 minuti e poi versatelo nella  confettura lasciando cuocere ancora per 5 minuti.
A questo punto potete schiacciare col passaverdure la confettura se piace più liscia ed omogenea, oppure passarne solo una parte o , come ho fatto io, lasciarla a pezzettoni efinalmente, riempire barattoli debitamente sterilizzati.

giovedì 27 giugno 2013

Ricetta: insalata di pollo

Stasera ho fretta e non ho voglia di stare ai fornelli. Quasi quasi passo a prendere, dal mio fornitore speciale, un pollo ruspante allo spiedo (a legna naturalmente) e volo a casa a gustarmelo.

Certo me ne rimarrà un po’. Naturalmente il petto che non mi va proprio giù.

IDEA: lo utilizzerò per una magnifica fresca insalata di pollo.

L'insalata di pollo è un'ottima soluzione per cucinare il petto.


INGREDIENTI

  • 1 petto di pollo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • qualche cetriolino sott’aceto
  • 1 cipollina           
  • 1 cucchiaio di capperi    
  • 2 cucchiai di funghetti sott’olio
  • Qualche carciofo                 
  • 4/5 pomodori secchi         
  • 1 limone (bio naturalmente)
  • 1 mela verde (facoltativa)
  • 2 cucchiai dI maionese
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • Aceto balsamico
  • Olio qb
  • Sale qb
  • Pepe di mulinello

PREPARAZIONE


Tagliate a cubetti il petto di pollo. Pulite carote e sedano e riduceteli a tocchetti.
Tagliate a rondelle i cetriolini e a metà le cipolline.
Tagliate in 4 i pomodori secchi e a spicchi i carciofi se interi.
Lavate il limone e col pelapatate prelevatene la buccia (ne basterà metà). Tagliatela a julienne.
Lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti la mela.
Mescolate maionese e senape.

Mettete tutti gli ingredienti in una capiente ciotola e condite con sale, pepe macinato al momento, un po’ di aceto balsamico, il limone spremuto, olio ed infine maionese e senape.

Rigirate bene e fate riposare in frigo.
E’ un piatto unico davvero delizioso soprattutto nelle giornate calde, quando si desidera solo qualcosa di fresco.

Se al posto del pollo allo spiedo volete utilizzare del petto crudo, vi consiglio di cuocerlo così:
in una pentola mettete dell’acqua con un mazzetto di aromi – salvia rosmarino alloro timo – un po’ di sedano e ½ carota, qualche grano di pepe. Portate ad ebollizione e calate il petto di pollo.
Appena raggiunge di nuovo il bollore spegnete e fate raffreddare bene, poi procedete come sopra.

giovedì 13 giugno 2013

Ricetta: pizzette con biga gluten free

Buonasera a tutti! Innanzitutto mi scuso se è passato un po' di tempo dall'ultimo post ma sono stata molto indaffarata...

Stasera voglio scrivervi una ricetta per preparare delle ottime pizzette gluten free. Come saprete tutti non è molto facile preparare dei lievitati senza glutine proprio perché la maglia glutinica contribuisce a far crescere l'impasto rendendolo soffice. Per aiutare la lievitazione - non avendo dunque il glutine a supporto - si potrà preparare la sera prima una biga e vedrete che risultato! 


Preparare le pizzette gluten free con la biga aiuta a far venire morbido l'impasto.


INGREDIENTI per circa 120 piccole pizzette

Per la biga:

  • 500 g di farina senza glutine* 
  • 15 g di lievito di birra
  • 350 g di acqua fredda
*Come detto in altri post, io utilizzo le farine Glutinò di Molino Quaglia, in questo caso ho usato il Glutinò salato.

Per l'impasto delle pizzette:
  • 250 g di biga
  • 250 g di farina senza glutine*
  • 10 g di lievito di birra
  • 300 g di acqua a 30°
  • 25 g di olio extravergine d'oliva
  • 10 g di sale
  • 5 g di miele
*Per l'impasto ho utilizzato Glutinò per pane.

PREPARAZIONE

Per la biga: impastate gli ingredienti, riponete la biga in una scodella e lasciatela lievitare per 15-16 ore.

Per le pizzette gluten free: impastate gli ingredienti utilizzando anche la biga preparata la sera prima, lasciate puntare poi formate delle palline che stenderete per formare le pizzette.

Passate ora a condirle come preferite, io ho preparato le classiche margherite, condendo il pomodoro con olio e sale, a metà cottura ho poi aggiunto il parmigiano e la mozzarella grattugiata.

Una volta condite le pizzette vanno infornate a 190°, ogni teglia impiegherà una ventina di minuti, ma fate attenzione perché il tempo di cottura dipende dal forno!

Prestate attenzione ad evitare le contaminazioni quando preparerete le pizzette senza glutine.


Ecco pronte le vostre pizzette gluten free, naturalmente per preparare dei cibi senza glutine non solo bisogna usare le farine adatte ma bisogna evitare ogni forma di contaminazione, per cui prestate molta attenzione durante la preparazione e anche durante la somministrazione!